bufalaOK

 

Ti racconto una Bufala

Invito a scrivere una short story

 

Premessa

Fino all’immediato dopoguerra molti romanzi di grandi scrittori erano ambientati in campagna e in molti casi avevano come protagonisti gli agricoltori e il mondo agricolo.

L’emarginazione economica dell’agricoltura e la perdita di importanza del settore primario, avevano avuto come conseguenza il calo di interesse, anche culturale, rispetto al mondo agricolo e delle produzioni ad esso connesse. Negli ultimi anni assistiamo invece a un ritorno dei giovani alla terra e a una crescente sensibilità rispetto al tema e all’etica del cibo, inteso come elemento culturale e identitario di una comunità.

Partendo da queste considerazioni e in occasione dell’Anno del Cibo italiano nel mondo, il Consorzio di Tutela della mozzarella di bufala campana Dop – da sempre impegnato nella valorizzazione e promozione della filiera – e il mensile Leggere:tutti hanno deciso di promuovere il concorso Ti racconto una Bufala che prevede la realizzazione di racconti brevi sul tema della Mozzarella di bufala campana Dop.

 

Bando

Il Consorzio di Tutela Mozzarella di bufala campana Dop e il mensile Leggere:tutti indicono il concorso Ti racconto una Bufala per la realizzazione di racconti brevi (massimo 6000 caratteri compresi gli spazi) aventi per oggetto la filiera della Mozzarella di bufala campana.

 

Temi che possono essere trattati nei racconti

I partecipanti potranno comporre i propri racconti di fantasia o ispirati a fatti di cronaca senza limiti di creatività ed espressione. Alcuni temi (non esclusivi) da trattare possono essere:

- il giudizio dei consumatori che sempre più puntano a prodotti di qualità (controlli…);

- la mozzarella di bufala come alimento che stimola la convivialità;

- il lavoro degli allevatori;

- il caseificio e la lavorazione della bufala;

- la richiesta di prodotti che non siano realizzati attraverso lo sfruttamento del lavoro;

- il territorio e l’ambiente;

- le tradizioni.

 

Modalità di partecipazione

La partecipazione al concorso è gratuita. Coloro che intendono partecipare dovranno inviare, entro il mese di maggio 2019, per posta e per e-mail, i loro racconti (al massimo di 3 cartelle: circa 6000 caratteri, compresi gli spazi) a Leggere:tutti – Concorso Ti racconto una Bufala,  Via Nomentana 257, 00161 Roma – tel. 0644254205 e-mail info@leggeretutti.it

 

Giuria

La Giuria sarà composta da tre membri: presidente lo scrittore Diego De Silva e membri il direttore di Leggere:tutti e il direttore del Consorzio della mozzarella di bufala campana.
Il giudizio della Giuria è inappellabile. La Giuria proclamerà i vincitori entro il 10 settembre 2019.

 

Premi

I primi tre racconti giudicati vincitori dalla Giuria saranno inseriti, insieme ad atri venti racconti selezionati, in apertura di un libro pubblicato da Agra editrice con tiratura di 1000 copie. Inoltre i tre Autori saranno invitati per la premiazione a Montecatini Terme occasione del prossimo Festival Food&Book (www.foodandbook.it) in un weekend da definire nel mese di ottobre 2019 come ospiti (l’ospitalità è estesa anche per un accompagnatore). I tre vincitori riceveranno anche una selezione di prodotti del Consorzio Tutela Mozzarella di Bufala Campana Dop e libri (romanzi, saggi) pubblicati nel 2019 messi a disposizione da Leggere:tutti.